in the cold cold night

continui a pensare alla pioggia, quando sei triste. guardi nel vuoto, arrabbiato, senza nemmeno sapere il motivo. queste lettere azzurre sono statiche, non come prima. non c’è una fantasia, non ci son stacchi, è tutto qui. sei triste perchè come sempre senti di non ricevere ciò che dai. ma oggi ti sei accorto di fare schifo, di pensare solo al sangue quando gli altri pensano all’aldilà.


ieri sua nonna è morta, e tu pensavi a quanto lei fosse triste.
lei la consolava, tu guardavi, rattristito e senza parole.
non saprai mai cosa dire di fronte ad un lutto, eppure m è stata sempre presente nella tua vita.

esperienze quasi sempre ignorate, che sono entrate nella mia mente solo quando tutto è stato così tragico, così mistico. così pauroso.

è diventare freddi o sentire freddo?

 

-era solo scritto, ma lo dovevo finire. non è più-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...