chi ha paura delle felci?

due corna, felci corrono simmetriche dalla mia fronte. le braccia alzate, gli indici puntano avanti.
il vento muove gli acchiappasogni, i cervi scappano da anni, ormai. la via e il fango, ti indico cosa fare, ti vieto di guardarmi. vesti di pelli e di piume, vesti di sedimenti culturali, moda di culture mai esistite, basata sullo stesso principio del mitraismo, di damanhur, della storia del cristianesimo, artefatti bellici.
crearsi.

balam acab – regret making mistakes

come l’homme vert nel medioevo, tra i monasteri e i grandi prati. col passare degli anni si noteranno solo i ristoranti cinesi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...